Adamo e la vita nella Divina Volontà


Ciclo di catechesi di approfondimento sul Dono della Divina Volontà come rivelato negli scritti di cielo della serva di Dio Luisa Piccarreta. La vita nella Divina Volontà è la restituzione all'uomo della possibilità - salvo qualche piccola eccezione - di tornare a vivere nella felicità che avevano i nostri progenitori prima del peccato originale
Lo strappo dopo la caduta di Adamo

Dopo il peccato originale Adamo si sentì solo, impaurito, privo di ogni bene e felicità e il creato che gli si era rivoltato contro. Prima della caduta non esisteva la preghiera di domanda, ma solo quella di amore, lode e adorazione. Ogni atto compiuto da Adamo nello stato di innocenza era perfetto e divino e partecipava della perfezione degli atti del Creatore. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 20, 10 Novembre 1926; Volume 20, 16 Novembre 1926; Volume 20, 6 Dicembre 1926). Catechesi sulla Divina Volontà "Adamo e la vita nella Divina Volontà", decima puntata, Mercoledì 19 Settembre 2018

La bella statua dell'uomo

Dio narra la creazione dell'uomo, la "bella statua di Dio", tutto l'amore che riversò in lui e come tutto il creato sia un atto di amore nei suoi confronti. La perfetta risposta di amore prima del peccato originale. La pessima risposta che tutte le creature danno a Dio dopo il peccato originale. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 20, 29 Ottobre 1926). Catechesi sulla Divina Volontà "Adamo e la vita nella Divina Volontà", nona puntata, Martedì 11 Settembre 2018

Il "grazie" di Adamo a Luisa

Luisa si offre totalmente al regno del Divin Volere, desiderando annientare totalmente la sua volontà per dar vita solo a quella Divina, volendo con ciò riparare la disobbedienza di Adamo e restituirgli l'onore perduto scegliendo di fare la propria volontà umana. Adamo la ringrazia di persona per avergli restituito l'onore perduto e saluta la benedizione del nuovo avvento del regno del Fiat Supremo. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 20, 26 Ottobre 1926). Catechesi sulla Divina Volontà "Adamo e la vita nella Divina Volontà", ottava puntata, Martedì 4 Settembre 2018

Ciò che perse Adamo

Adamo peccando perdette una Volontà Divina, perdette la forza del suo Creatore, il dominio sul creato e su di sé, il primato, la primogenitura e la capacità di stare degnamente alla presenza di Dio. Perché fu necessario che Gesù patisse tanto fino all'ultima goccia di sangue. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 19, 29 Luglio e 8 Agosto 1926; Volume 20, 12 Ottobre 1926). Catechesi sulla Divina Volontà "Adamo e la vita nella Divina Volontà", settima puntata, Mercoledì 22 Agosto 2018

Conoscere e possedere il regno della Divina Volontà

Gesù spiega perché non volle manifestare le conoscenze del Regno del Fiat quando era sulla terra. Spiega anche come Adamo abbia vissuto per un certo tempo nel Divin Volere e dopo il peccato sia stato incapace non solo di ricuperarlo, ma anche di parlarne. Conseguenze devastanti della sottrazione di Adamo al Volere Divino. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 19, 1 e 18 Luglio 1926; Volume 20, 17 Settembre 1926). Catechesi sulla Divina Volontà "Adamo e la vita nella Divina Volontà", sesta puntata, Martedì 7 Agosto 2018

Equilibrio e connessione con la Divina Volontà

Cosa vuol dire agire in connessione con la Divina Volontà. Importanza straordinaria dell'equilibrio. La volontà umana scava una distanza abissale tra creatura e Creatore e fa perdere santità, bellezza e nobiltà. La grande differenza tra il vivere nella Divina Volontà ed essere sottoposto ad Essa. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 18, 11.2.1926 e Volume 19, 31.05.1926). Catechesi sulla Divina Volontà "Adamo e la vita nella Divina Volontà", quinta puntata, Martedì 31 Luglio 2018

Gli atti di Adamo prima e dopo il peccato originale

Gli atti compiuti nella o senza la Divina Volontà hanno una differenza abissale agli occhi di Dio. Ammalianti i primi, indifferenti e insipidi i secondi. Dopo la colpa d'origine gli atti di Adamo persero la bellezza che avevano. La Chiesa stessa insegna la differenza sostanziale tra un atto compiuto se si è in grazia di Dio e un atto, anche buono, compiuto senza essere in grazia di Dio. I rapporti tra Dio e la creatura sono rigorosamente personali e interpersonali. Mai Dio violenta la creatura, ma vuole che essa, volontariamente, volentieri e liberamente le dia il ricambio di amore che a Lui è dovuto. Se si sprecano le grazie, Dio non forza la creatura, ma le trasferisce a persona più degna. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 18, 28.1.1925 e 07.02.1926). Catechesi sulla Divina Volontà "Adamo e la vita nella Divina Volontà", quarta puntata, Martedì 24 Luglio 2018

Volubilità umana e scienza infusa in Adamo

La volontà umana rende l'anima volubile in tutto, qual vento che muove una canna vuota soggetto a continui cambiamenti e alterazioni. Dio non forza mai la libertà della volontà umana. Adamo fu creato dotato di scienza infusa per cui possedeva la conoscenza perfetta di tutte le cose di questa terra. Tale scienza sarà donata a chi vive nel regno della Divina Volontà? Riferimenti: Libro di cielo, Volume 17, 27.11.1924 e 27.01.1925; Volume 18, 12.11.1925). Catechesi sulla Divina Volontà "Adamo e la vita nella Divina Volontà", terza puntata, Martedì 17 Luglio 2018

L'amore in cui fu creato Adamo

Dio creò nell'uomo tanti germi di amore ed onde di amore sparse in tutta la creazione. L'uomo deve imparare a conoscere e riconoscere questo amore. Adamo peccò perché dimenticò l'amore di Dio e dubitò di esso. E così perdette l'amore verso di Lui, verso il prossimo e verso se stesso. La Divina Volontà era ed è la veste regale dell'uomo. Delizie, estasi, carezze e basi furono preparate da Dio per l'uomo che vive nel Divin Volere e sono sospese fino a quando qualcuno non sia in grado di riceverle. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 15, 28.06.1923; Volume 16, 06.09.1923, 14.01 e 28.02.1924). Catechesi sulla Divina Volontà "Adamo e la vita nella Divina Volontà", seconda puntata, Martedì 10 Luglio 2018

L'Eden personale e l'Eden terrestre nella creazione dell'uomo

Dio creò l'uomo dotato di tutti i beni soprannaturali, preternaturali e naturali, tra cui spiccava il dono della Divina Volontà. Lo creò in una perfetta armonia, risultante dalla perfezione del corpo e dalla perfezione dell'anima (Eden personale) immettendolo in uno stato di perfetta felicità e di armonia con tutto il creato (Eden terrestre). Come fece il male ad entrare nel cuore di Adamo per indurlo al peccato. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 15, 25.04, 29.05 e 06.06.1923). Catechesi sulla Divina Volontà "Adamo e la vita nella Divina Volontà", prima puntata, Martedì 3 Luglio 2018