Fondersi nella Divina Volonta


Ciclo di catechesi di approfondimento sul Dono della Divina Volontà come rivelato negli scritti di cielo della serva di Dio Luisa Piccarreta. Il cuore della vita nella Divina Volontà: imparare a fondersi continuamente nel Divin Volere
Fusioni di fantasia

Luisa per obbedienza rivela alcune sue peculiari fusioni dipendenti dalla sua fantasia alimentata dall'amore a Gesù, così come dovrebbero essere anche le nostre fusioni. Lo Spirito Santo geme e soffre per le mancate corrispondenze alla Grazia e nel vedersi respinto dalle creautre Chi vive e impara a fondersi dappertutto nel Divin Volere non lascia mai solo il suo Creatore. Riferimenti: Volume 17, 17 Maggio (seconda parte) e 21 Maggio 1925. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", trentacinquesima puntata, Martedì 24 Marzo 2020

Gloria e amore al mio Creatore!

Luisa descrive altri suoi modi di fondersi nel Divin Volere. Il suo dire il "ti amo e gloria al mio Creatore" entrando in tutte le cose create e in tutti i cuori delle creature intelligenti. Il suo fondersi nell'umanità santissima di Gesù e nelle opere della Redenzione, mettendo il "ti amo" in tutti gli atti della vita terrena di Gesù, dal concepimento fino all'ultimo respiro. Riferimenti: Volume 17, 17 Maggio 1925 (prima parte). Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", trentaquattresima puntata, Martedì 17 Marzo 2020

Volontà Divina e umana non possono vivere insieme (modi di fondersi, parte seconda)

Luisa descrive i suoi modi di fondersi nel Divin Volere. Gli ultimi due: fondersi con la Divina Volontà facendo proprio il dolore di Gesù per i peccati di ogni uomo; fondersi con la Divina Volontà attraverso le gocce d'acqua della pioggia. Gesù spiega cos'è il vuoto che si frappone tra Luisa e la Divina Volontà quando lei si fonde con Essa. Riferimenti: Volume 17, 10 Maggio 1925. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", trentatreesima puntata, Martedì 10 Marzo 2020

Esempi di fusione nella Divina Volontà (prima parte)

Luisa descrive i suoi modi di fondersi nel Divin Volere. I primi due: il viaggio nel vuoto immenso, da sola, fino al trono di Dio e le riparazioni e gli omaggi a nome di tutti; il giro nel fiat Creante e nelle creature ragionevoli per mettere il proprio "ti amo". Riferimenti: Volume 17, 10 Maggio 1925. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", trentaduesima puntata, Martedì 3 Marzo 2020

Amore perenne, adorazione divina e gloria imperitura

Chi si fonde con la Divina Volontà, entra ed opera in essa raggiunge tutte le realtà create ed in esse dà a Dio il ricambio d'amore perenne, adorazione divina e gloria che mai finisce. Chi si stacca dalla Volontà Divina col peccato perde il vero amore verso Dio, verso se stessa, verso le proprie opere e verso il creato. Dio non violenta e non forza nessuna, ma vuole che la creatura liberamente e volontariamente scelga di stare nella Divina Volontà. Riferimenti: Volume 17, 27 Gennaio 1925. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", trentunesima puntata, Mercoledì 26 Febbraio 2020

L'atto più grande, più solenne e più importante di tutta la vita

Gesù spiega a Luisa anzitutto come il fondersi nella Divina Volontà ha come effetto il far palpitare il palpito umano in quello del Creatore. Fondersi nella Divina Volontà è l'atto più solenne, più grande e più importante di tutta la vita: si entra nell'ambito dell'eternità, si partecipa di tutti i beni divini e dei beni e dei meriti di tutti i santi. La fusione presuppone la liquefazione dell'umana volontà e questo avviene attraverso i martìri a cui Dio la sottopone, colpo dopo colpo, per ucciderla. Riferimenti: Volume 17, 6 Ottobre 1924 e 4 Gennaio 1925. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", trentesima puntata, Martedì 11 Febbraio 2020

Orizzonti divini e sconfinati

Gesù spiega a Luisa come offrire le sue adorazioni, le sue lodi, il suo amore, i suoi omaggi a Lui in modo degno di Lui e a nome di tutti. Questo si fa fondendo quei propri personalissimi atti col Divin Volere. Simile cose accade nella Santa Comunione, dove, in Gesù, si riceve l'Artefice Supremo e tutto ciò che è e a Lui si può e si deve portare il ricambio di adorazione, amore e lode della Creazione tutta. Riferimenti: Volume 17, 2 Ottobre 1924. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", ventinovesima puntata, Martedì 4 Febbraio 2020

Il passaporto della luce dei piccoli soli

Chi si fonde con la Divina Volontà ed entra in essa acquista un passaporto di luce per mezzo del quale può diffondere il bene immenso dell'amore, della gloria e della riparazione (divine) dovute a Dio su tutto e su tutti. Gesù gradisce immensamente l'amore con cui e per cui l'anima opera in questo modo. Fondendosi nella Divina Volontà l'anima diventa un piccolo sole ad imitazione del Sole Divino che è Gesù. Riferimenti: Volume 16, 19 Marzo 1924 e Volume 17, 17 Settembre 1924. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", ventottesima puntata, Martedì 28 Gennaio 2020

Pensieri, parole, opere, passi e amore nella Divina Volontà

Fondendosi nel Divin Volere Luisa entra nell'eterno presente di Dio e può coprire gli atti di tutte le creature con la Volontà Divina e così procurare grazie a tutti, amare in tutti e per tutti, riparare per tutti. Nella Divina Volontà, ovviamente, possono essere portati solo pensieri santi, parole sante, opere santo e, soprattutto, un immenso amore. Stile e opere dei figli del Divin Volere. Riferimenti: Volume 16, 8 Febbraio 1924. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", ventisettesima puntata, Martedì 21 Gennaio 2020

Cosa facciamo della nostra intelligenza?

Luisa fonde la sua intelligenza nella Divina Volontà per supplire alle mancanze di omaggio, gloria, sottomissione e adorazione che le intelligenze umane debbono alla Maestà suprema. Usare bene dell'intelligenza che Dio ci ha donato. Effetti mirabili di tale fusione che riverberano a bene e vantaggio di tutti. Dio opera cose grandi nei piccoli. Solo una cosa dobbiamo dargli, l'unica che è veramente nostra: la nostra volontà. Riferimenti: Volume 15, 1 Luglio 1923, Volume 16, 5 Agosto e 10 Novembre 1923. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", ventiseiesima puntata, Martedì 14 Gennaio 2020

Il nulla che può diventare il tutto...

Gesù spiega bene quali straordinari effetti produca il pregare fondendosi nella Divina Volontà, che è appunto un modo nuovo e diverso di pregare e non un nuovo tipo di preghiera. La povertà estrema della creatura limitata entra nell'illimitato mare divino ed offre a Dio i suoi stessi doni, attributi, ricchezze e grandezze. Il sole del Divin Volere trasforma in tinte divine tutto ciò che siamo, viviamo, vediamo e operiamo. Riferimenti: Volume 15, 1 Luglio 1923, Volume 16, 30 Luglio 1923. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", venticinquesima puntata, Martedì 7 Gennaio 2020

Come si entra nel Divin Volere

Come si entra nella Divina Volontà. Gesù spiega gli effetti portentosi dell'operare, pregare e agire nell'ambiente divino della sua Volontà. L'ombra della volontà umana, che oscura la luce del Sole divino e genera quattro specie di nefasti mali. Riferimenti: Volume 15, 21 Giugno 1923. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", ventiquattresima puntata, Martedì 17 Dicembre 2019

Generare santità, luce e amore

Gesù spiega la virtù generativa della Divina Volontà, che è un riflesso dell'intrinseca potenza generazionale dell'Altissimo. Chi vive nella Divina Volontà genera, in sé e in tutti, santità, luce e amore Per vivere nella Divina Volontà bisogna esservi adeguatamente disposti, impegnarsi a conoscerla e apprezzarla. Ella si dona solo a chi la conosce, la ama e la riverisce. Riferimenti: Volume 14, 14 e 28 Luglio 1922. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", ventitreesima puntata, Martedì 10 Dicembre 2019

Capire bene la Divina Volontà

Gesù spiega come Egli operava sempre nel santo Volere Divino, rendendo i suoi atti onnipotenti, immensi, interni e moltiplicandoli infinitamente. Spiega che tali devono diventare gli atti delle creature che vogliono vivere nella Divina Volontà, la cui comprensione Gesù caldamente auspica. Non c'è infatti cosa che uguagli il vivere nel Divin Volere né santità che le si possa paragonare. Riferimenti: Volume 14, 15 Giugno e 10 Luglio 1922. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", ventiduesima puntata, Martedì 3 Dicembre 2019

Il disfacimento del volere umano

Gesù fa una splendida lezione a Luisa sulla grandezza dell'operare nella Divina Volontà e fondersi in essa. Le ricorda che le croci, imprescindibili nella vita cristiana, servono a produrre il disfacimento dell'umano volere e che la stessa croce, senza viverla nel Volere Divino, non produce gli effetti che dovrebbe. Riferimenti: Volume 14, 6 Giugno 1922. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", ventunesima puntata, Martedì 26 Novembre 2019

Nella Divina Volontà l'anima diventa un piccolo dio

Luisa si fonde nel Divin Volere attraverso le cose create da Dio per amore nostro, restituendo a Lui tutto ciò che Egli ha creato per amore dell'uomo arricchito del proprio amore, della propria adorazione e della propria gratitudine. Altro modo di fondersi è imparare a pregare nella Divina Volontà: questa preghiera produce luce, aria balsamica e celeste e fa scaturire gioie e felicità che arrivano ad essere godute perfino dai beati del Paradiso. Riferimenti: Volume 14, 6-21 Aprile1922. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", ventesima puntata, Martedì 19 Novembre 2019

Riordinarsi in Gesù e ripetere la sua vita

Gesù invita Luisa a riordinarsi in Lui. Solo fondendosi continuamente nel Divin Volere ciò è possibile e si ritrova l'ordine e la perfezione di tutte le cose. Gesù sulla terra non fece altro che dare a Dio la gloria dovutagli da tutte le creature e ricambiò in questo il Padre a nome e da parte di tutti. Chi vive nel divin volere accoglie l'operato di Gesù lasciandosi intrecciare con Lui e ne ripete la vita, facendo correre per tutti, a nome di tutti e a beneficio di tutti, un continuo atto di amore, di omaggio e riparazione al Creatore. Riferimenti: Volume 13, 15 Dicembre 1921; volume 14, 28 Marzo 1922. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", diciannovesima puntata, Martedì 12 Novembre 2019

Modi di fondersi nella Divina Volontà

Modi con cui Luisa si fondeva nella Divina Volontà: fare propri i pensieri di tutti e unirli a quelli di Gesù; compatire Gesù sofferente e riparare i peccati di tutti. La gioia di Gesù nel raccogliere i frutti delle fusioni di Luisa. Gli effetti prodigiosi che tali straordinari atti producono nell'anima. Riferimenti: Volume 13, 6 e 16 Settembre e 22 Novembre 1921. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", diciottesima puntata, Martedì 5 Novembre 2019

Un nuovo modo di vivere

Gesù esorta Luisa a non occuparsi di altro che del Divin Volere, spiegandole che solo perando in esso si può far scendere dal cielo sulla terra la potenza della Divina Volontà che è l'unica capace di cambiare e mettere in ordine tutte le cose, sia a livello personale che a livello mondiale ed ecclesiale. Più ci si fonde e immerge nel Divin Volere, più la potenza della Divina Volontà può dispiegare i suoi benefici effetti santificanti sull'anima e su tutta la terra. Riferimenti: Volume 12, 23 Aprile 1921; Volume 13, 25 Agosto 1921. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", diciassettesima puntata, Martedì 22 Ottobre 2019

Amare e sperdersi nel Divin Volere

Gesù spiega a Luisa le cose in cui fu eccellente la Madonna: preghiera, amore e annientamento. E quelle in cui eccelse Luisa: amore a Gesù e sperdersi sempre nel Divin Volere, che è immenso, eterno e infinito. La Madonna è superiore ad ogni creatura in quanto Madre del Verbo; anche Luisa ricevette grazie del tutto singolari e straordinari in quanto prima creatura figlia di Adamo chiamata a vivere nel Divin Volere. Riferimenti: Volume 12, 8 Marzo 1921. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", sedicesima puntata, Martedì 15 Ottobre 2019

Al di là dei confini del tempo e dello spazio

Gli atti umani fatti nella divina Volontà travalicano i confini del tempo e dello spazio perché entrano nell'eternità divina e restituiscono a Gesù quell'immenso amore che dall'uomo desidera. Fondendosi nel Divin Volere è possibile "creare" un amore tanto grande da dare piena gioia, contraccambio e soddisfazione a Gesù. Riferimenti: Volume 12, 28 Maggio 1920 e 2 Febbraio 1921. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", quindicesima puntata, Martedì 8 Ottobre 2019

Fondersi per riequilibrare, riordinare e riparare

Luisa si fonde nella Divina Volontà e Gesù le mostra come ciò ripari e riequilibri - dando gloria e soddisfazione a Dio per tutti - tutto il male prodotto dal peccato dell'uomo e la sua ingratitudine. Attraverso la fusione si prende tutto l'Amore che Dio ha riversato nella creazione e lo si ricambia con amore perfetto per sé e per tutti. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 12, 3 Settembre 1919 e 9 Gennaio 1920. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", quattordicesima puntata, Martedì 1 Ottobre 2019

I portentosi effetti degli atti nel Divin Volere

Gesù attraverso l'immagine del sole spiega e fa comprendere a Luisa gli straordinari e portentosi effetti degli atti compiuti nel Divin Volere. Luisa si fonde nella Divina Volontà per riparare tutti gli usi cattivi delle umane intelligenze. Il dovere grave che abbiamo di usare bene l'intelligenza. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 12, 16 Maggio 1919. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", tredicesima puntata, Martedì 24 Settembre 2019

Incatenare il nostro piccolo amore a quello di Gesù

Luisa si fonde nella Divina Volontà per unire e incatenare il suo piccolo amore a quello con cui Gesù la amò da tutta l'eternità. Gesù le mostra come questo gesto gli dia infinito godimento, fino a costituire una sorta di nutrimento per la fame dell'amore delle anime che lo consuma. Fondersi in questo modo nel Divin Volere rinnova a Gesù la gioia che Egli ebbe quando nell'istituire il Sacramento dell'eucaristia comunicò se stesso. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 12, 6 Febbraio 1919. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", dodicesima puntata, Martedì 17 Settembre 2019

Scomparire nel Divin Volere

Gesù spiega a Luisa la grandissima differenza tra lo stato dell'unione con Lui e il vivere nel Divin Volere: lezione divina e importantissima di Gesù su ciò che significa e quali sono le conseguenze del compiere gli atti in stato di fusione con l'atto unico del Volere eterno. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 12, 8 Aprile 1918. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", undicesima puntata, Martedì 10 Settembre 2019

Grandezza e bellezza del fondersi nel Divin Volere

L'anima che si fonde nel Divin Volere diventa immensa e si trasforma in modo incredibile, non compreso neppure dagli angeli. La Divina Volontà trasforma l'anima conferendole una nuova e divina bellezza e trasmettendole la sua stessa vita, che la fa diventare sempre meno umana e sempre più divina. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 12, 12 Dicembre 1917 e 26 Marzo 1918. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", Decima puntata, Martedì 3 Settembre 2019

Fare la Divina Volontà e vivere in Essa

L'anima che si riversa nella Divina Volontà è "sentita" da Gesù dappertutto e gli dà un perfetto ricambio di amore. In che senso si devono intendere i "castighi" e i "flagelli". Fare la Divina Volontà, operare e vivere in essa è l'atto più sublime, nobile ed eroico che si possa compiere. Effetti della fusione della volontà umana nella Divina e riverberi di quest'ultima nell'anima. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 12, 18 e 25 Luglio 1917. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", Nona puntata, Martedì 13 Agosto 2019

Effetti prodigiosi del fondersi nella Divina Volontà

Chi si fonde nella Divina Volontà produce effetti benefici su tutte le creature, ripara i peccati commessi contro Gesù e fa piovere si di sé luce, amore e grazie. Le creature ricevono, dal fondersi dell'anima nel Divin Volere, esattamente gli effetti di cui hanno bisogno nelle loro situazioni di vita. Chi opera nella Divina Volontà entra nell'eterno presente di Dio, scomparendo il passato e il futuro. Mirabili applicazioni di questo grande mistero. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 12, 18 Aprile, 16 Maggio e 7 Luglio 1917. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", Ottava puntata, Venerdì 9 Agosto 2019

Le sentinelle d'onore del trono di Dio

Gesù spiega alcuni splendidi effetti del fondersi nel Divin Volere: si partecipa agli atti dell'umanità di Gesù, contribuendo al bene di tutti e riparando i peccati di tutto; si avrà in cielo il titolo di "sentinella di onore del trono di Dio", si comprenderà Gesù più di tutti, si avrà la massima gloria; in terra ad ogni fusione arriva nuova grazia e nuova luce; Gesù custodisce tali anime, le preserva dal peccato e manda gli angeli a difenderle da tutto e da tutti. Il valore grande della "buona volontà". Gli atti immediati fatti con Gesù in stato di fusione provocano la venuta di Gesù ad operare con noi e trasmutano in divino l'operato della creatura. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 12, 18 Marzo e 28 Marzo 1917. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", settima puntata, Venerdì 2 Agosto 2019

Il Paradiso comincia dalla terra

Ad ogni atto di amore a Gesù, Egli risponde con amore triplicato e riempie l'anima di scienza divina, santità e virtù divina. L'anima forma il suo paradiso sulla terra se si riempie di santi pensieri, affetti, desideri e di sante parole e opere. Le anime che vivono nel Divin Volere sono fuse con Gesù e vivono dentro di Lui, partecipando in pienezza dei suoi beni e delle sue grazie e contribuendo alla loro diffusione nel mondo. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 11, 15 Novembre e 5 Dicembre 1916. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", sesta puntata, Venerdì 26 Luglio 2019

L'unica santa "fissazione": la Divina Volontà

Fondersi nella Divina Volontà porta l'anima a vivere del tutto in Essa, a fissarsi completamente nel Divin Volere ed Esso cristallizza l'anima radicando in Gesù tutto il suo operato. Le croci e le sofferenze devono essere fatte scorrere nella Divina Volontà per avere il triplice effetto di consolare e riparare Gesù, procurare immensi beni alle anime e aprire all'anima sofferente nuove correnti di unione, amore e grazie. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 11, 30 Gennaio e 10 Agosto 1916. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", quinta puntata, Martedì 16 Luglio 2019

Lenire Gesù e riempirsi di Lui

Gesù desidera essere lenito e riparato delle immense sofferenze che gli arrecano i cuori a Lui chiusi. Fondendosi con la Divina Volontà lo si fa nel modo migliore e più perfetto che possa esistere. La fusione realizza tra i suoi effetti quello di riversare nela creatura la stessa santità, amore, bellezza e potenza di Gesù. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 11, 12 Giugno 1913, 15 e 27 Agosto 1915. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", quarta puntata, Martedì 25 Giugno 2019

Prodigiosi e mirabili effetti degli atti di fusione

Fondersi nella Divina Volontà unendosi e immedesimandosi con i sensi e gli atti di Gesù produce effetti immensi di grazia in tutte le creature e forma la vita della Divina Volontà e del Divino Amore nell'anima che li compie. Eccessi divini a cui questo processo può giungere. Quando ci si fonde con i pensieri, gli affetti e i sentimenti di Gesù si dà gioia alla Santissima Trinità si diventa "suo trastullo" e si consola e ripara il cuore stesso di Dio. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 11, 12 Giugno 1913, 14 e 19 Marzo 1914. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", terza puntata, Venerdì 21 Giugno 2019

Vivere la vita di Gesù nell'amore

Gesù spiega i tre passaggi fondamentali per fondersi in Lui. Ricorda il suo essere tutto e solo amore e il suo desiderio di essere riamato dalle creature. La vita di fusione nella Divina Volontà è vita di amore intenso e autentico a Gesù. Prendere tutto ciò che è suo e lasciare ciò che è proprio, sperdendo in Lui il nostro essere. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 8, 9 Febbraio 1908 e 8 Gennaio 1909. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", seconda puntata, Mercoledì 12 Giugno 2019

Sperdere se stessi nell'ambiente divino

L'atto semplicissimo e profondissimo di adorazione che porta a sperdere se stessi e trovarsi nell'ambiente divino. Imparare a fare tutto, anche le azioni più indifferenti, in strettissima unione con Gesù. Fondersi nella Divina Volontà è atto interiore dalle conseguenze immense, la cui portata è impossibile da comprendere all'uomo che è ancora viatore sulla terra, ma non per questo meno vera e potente. Riferimenti: Libro di cielo, Volume 6, 17 Dicembre 1903; Volume 7, 28 Novembre 1906; Volume 8, 21 Novembre 1907. Catechesi sulla Divina Volontà "Fondersi nella Divina Volontà", prima puntata, Martedì 4 Giugno 2019