Libro di cielo, volume 24


Il ventiquattresimo volume degli scritti della Serva di Dio Luisa Piccarreta
48. Scambio tra Gerusalemme e Roma. Iddio nel creare l’uomo mise in lui tanti germi di felicità per quante cose creava

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 48, 3 Ottobre 1928

47. Chi vive nel Voler Divino può formare la luce. Ogni Verità sopra di Esso contiene una felicità distinta una dall’altra

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 47, 28 Settembre 1928

46. Come è Volontà di Dio che vuol dare il suo Regno, ma la creatura si deve disporre. Esempio d’un padre. Scopo unico di tutta la Creazione: che il Fiat regni in mezzo alle creature. Modo che tiene Gesù nel dire le sue Verità

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 46, 24 Settembre 1928

45. Come Iddio dal principio della Creazione ha dato sempre all’uomo l’assedio, all’umano volere; esempio del sole

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 45, 21 Settembre 1928

44. La Vergine, coll’essere concepita concepì il Regno del Fiat, col nascere ci restituì i diritti di possederlo. Difficoltà nello scrivere. Ferite che riceve Gesù

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 44, 16 Settembre 1928

43. Chi opera nella Divina Volontà apre tante porte tra il Cielo e la terra per quanti atti emette. Gloria d’Adamo nel Cielo; come i suoi atti [di] prima di cadere nel peccato, restarono integri e belli, e lui restò ferito. Come in Adamo si conosce nel Cielo ciò che Dio fece nella Creazione

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 43, 10 Settembre 1928

42. Interesse di Dio per chi vive nella sua Divina Volontà; esempio del sole. Come tutto sarà conosciuto, dei sacrifizi che ha fatto [Luisa] per far conoscere la Divina Volontà

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 42, 8 Settembre 1928

41. Pene di Gesù e gara di luce. Gli atti nel Fiat sono pietrucce e venticello nel mare della Divina Volontà

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 41, 5 Settembre 1928

40. Come le cose create, in virtù del Fiat Divino sono come membra all’uomo, e [Dio] gli dà ragione di esse; come [l’uomo] col sottrarsi da Esso diede un colpo e recise tutte queste membra. Come la Divina Volontà forma le sue madri a Gesù

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 40, 2 Settembre 1928

39. Differenza tra Umanità e Divinità di Gesù. Come il Regno del Fiat sta tutto preparato da Lui, solo che ci vogliono quelli che lo abitano. Il linguaggio che Gesù tenne nella Redenzione e quello che tiene per il Regno della Divina Volontà, differente uno dall’altro

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 39, 30 Agosto 1928

38. La Divina Volontà è più che madre; come cresce insieme [alla creatura] e forma la sua vita. Il lampo [di luce] dell’operato [della creatura] in Essa. Il ritorno dell’alito di Gesù per far regnare la Divina Volontà

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 38, 26 Agosto 1928

37. Certezza del Regno del Fiat Divino sulla terra. Diritti di Dio e della creatura. Il nuovo Vangelo: le Verità del Fiat Divino. La prudenza umana fa fallire le opere più belle. Solitudine di Gesù e chi Gli faceva compagnia

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 37, 23 Agosto 1928

36. Le pene nel Fiat sono stille e si giunge a rapirle. Esempio. Come le Verità sulla Divina Volontà sono vite divine e stanno tutte in aspettativa per fare il loro ufficio

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 36, 18 Agosto 1928

35. Il vivere nel Fiat Divino è comunismo tra Creatore e creatura. La Vergine; sua gloria insuperabile. La santità del Voler Divino conosciuta in Cielo

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 35, 15 Agosto 1928

34. Chi vive nel Fiat Divino risale negli atti dell’Adamo innocente e possiede la virtù universale. Come il Fiat è ordine. Come la vita di chi vive in Esso è preziosa

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 34, 12 Agosto 1928

33. Come l’operato nel Fiat è sorgente di vita divina. Differenza dell’operato umano. Come la sua luce svuota l’anima da tutte le passioni

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 33, 6 Agosto 1928

32. Come è Volontà di Dio assoluta che devono uscire gli scritti. L’opera della Redenzione ed il Regno del Fiat Divino sono collegati insieme. Il campo del Voler Divino. Spiegazioni

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 32, 2 Agosto 1928

31. Significato della benedizione e del segno della croce

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 31, 29 Luglio 1928

30. L’anima che vive nel Fiat è il punto luminoso nel mondo. Come tutto fu creato per l’anima

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 30, 23 Luglio 1928

29. Come nella Creazione vi concorsero tre atti da parte di Dio, e come ci vogliono tre volontà sacrificate per il Regno della Divina Volontà. Chi vive in Essa, [tutti] la festeggiano ed è la festa di tutti

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 29, 19 Luglio 1928

28. Come chi vive nel Voler Divino forma i suoi maricelli in Dio stesso. Come la Volontà Divina è luce e va trovando luce, e come tutti i mali si smarriscono avanti alla sua luce. Prodigio del Fiat

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 28, 14 Luglio 1928

27. Come la Divina Volontà vuole distendere il suo dominio in tutto. Come il Fiat metterà in comune Cielo e terra. Infelicità del volere umano

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 27, 10 Luglio 1928

26. Beni che produce la Divina Volontà, mali che produce l’umana. Come tutti i mali cesseranno come d’incanto se regnerà la Divina Volontà. Come nella casa di Nazareth regnava la Divina Volontà

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 26, 7 Luglio 1928

25. Necessità degli anticipi per acquistare il Regno della Divina Volontà. Come la Divina Volontà rende leggero tutto come se fosse una piuma, e perciò tutto si può abbracciare

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 25, 4 Luglio 1928

24. Il Ti amo forma il calore, la Divina Volontà forma la luce per formare il sole. La lunga figliolanza che forma chi vive nel Fiat; i suoi tre regni, tre soli e tre corone. Come la fede non sarà più ombrata

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 24, 29 Giugno 1928

23. Tutto ciò che si fa nel Fiat acquista l’atto continuato senza mai cessare. Esempio del sole. Scopo dell’andata di Gesù nel deserto; pene dell’isolamento

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 23, 25 Giugno 1928

22. Iddio è un Atto Solo. Esempio del sole. Chi vive nella Divina Volontà vive in quest’Atto Solo e sente tutti i suoi effetti. Valore dell’operato nella Divina Volontà. Come Gesù era stato sempre colla Madre sua; si allontanò quando fece la sua vita pubblica. Applicazione all’anima

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 22, 20 Giugno 1928

21. Esempio d’uno sposo quando si divide in corte, come Iddio fin dal principio della caduta dell’uomo. Il nuovo fidanzamento dello sposalizio fu fatto sulla Croce, il compimento, nella Divina Volontà

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 21, 16 Giugno 1928

20. Come Iddio si sente rinnovare le gioie dei primi tempi della Creazione. L’incanto che farà la Divina Volontà all’umana volontà; esempio del sole. Quando e dove fu fatto lo sposalizio coll’umanità e quando sarà rinnovato di nuovo

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 20, 12 Giugno 1928

19. Come Iddio nel creare l’uomo gli infuse tre soli; foga del suo amore. Esempio del sole

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 19, 7 Giugno 1928

18. Le Verità sono scale per salire a Dio. L’isolamento. La Volontà Divina, il revelatore dell’uomo. Esempio del bimbo che dorme

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 18, 3 Giugno 1928

17. Maggio 30, 1928 La Creazione: l’esercito divino; il Fiat: la celeste bandiera. Esempio del bambino e del padre ricco. Come Gesù vuole popoli interi che pregano; chi sono questi popoli

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 17, 30 Maggio 1928

16. Dio è ordine e quando vuole dare un bene mette l’ordine divino in mezzo alle creature. Come Nostro Signore col formare il Pater si metteva a capo del Regno del Fiat Divino

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 16, 26 Maggio 1928

15. Messaggeri divini; circolare celeste. Gli atti fatti nel Voler Divino formano l’estasi al Creatore. Necessità della continuazione degli atti; come questi formano tante ore per chiamare l’alba. La Vergine: l’alba della Redenzione

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 15, 20 Maggio 1928

14. Chi vive nella Divina Volontà tiene in suo potere tutto; è la nuova ripetitrice degli atti della Vergine, dei Santi e di Nostro Signore

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 14, 13 Maggio 1928

13. Chi fa la Divina Volontà entra nell’ordine divino. Come nella Divinità non possono entrare le pene. Esempio del sole

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 13, 10 Maggio 1928

12. I figli della Divina Volontà non toccheranno la terra. Amarezze di Gesù. Il filo elettrico

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 12, 6 Maggio 1928

11. Sconvolgimento e riordinamento. Come sta stabilito il Regno della Divina Volontà. Come la Redenzione è l’esercito; la parola divina è generatrice

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 11, 30 Aprile 1928

10. Come le virtù sono germi, piante, fiori e frutti; la Divina Volontà è vita. Le meraviglie del Ti amo; come l’amore non stanca mai. Chi vive nel Voler Divino non può andare in Purgatorio: si ribellerebbe tutto l’universo

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 10, 29 Aprile 1928

9. Che cosa si dà a Dio col Ti amo; il prodigioso segreto: come forma tanti parti divini. Come nulla sfuggiva alla Vergine Santissima di ciò che faceva Nostro Signore. Come la Divina Volontà è il respiro dell’anima

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 9, 26 Aprile 1928

8. Quando non si fa conto delle Verità si abortisce la luce di essa. Come l’amore della Sovrana Regina è diffuso in tutto il creato, perché il Fiat nel suo slancio infinito lo diffondeva ovunque. Mali dell’umano volere

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 8, 22 Aprile 1928

7. La volontà umana è simbolizzata da un germe guasto. Come la Divina Volontà tiene virtù di restituire la vita primiera al germe. L’eco divino in mezzo alle creature

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 7, 16 Aprile 1928

6. Analogia tra l’Eden ed il Calvario. Non si forma un regno con un solo atto. Necessità della Morte e Resurrezione di Nostro Signore

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 6, 12 Aprile 1928

5. Come si può mettere l’anima nell’unità divina. Esempio del sole. La ripetitrice del Creatore. Come Iddio dà a sorsi a sorsi. Necessità che le conoscenze facciano la via

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 5, 6 Aprile 1928

4. Come in Dio la parola è tutto. La conoscenza è il portatore dell’atto divino ed il possesso alle creature dei beni divini. Cura che prescrisse Gesù

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 4, 4 Aprile 1928

3. Necessità della prova; qual sarà la prova dei figli del Regno Divino. Chi vive nella Divina Volontà offre a Dio atti regali. Lunga storia di Essa. Esempio

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 3, 1 Aprile 1928

2. Come le conoscenze sono tanti passi che il Divin Volere ha fatto per ritornare in mezzo alle creature. Come questi passi porteranno vita, luce, santità. Sospiri di Gesù nel farli conoscere

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 2, 25 Marzo 1928

1. Ritrosia nello scrivere. La piccolezza. Ritorno degli scritti. Come la Volontà Divina vive soffogata in mezzo alle creature perché non conosciuta. Grave peso su coloro che dovrebbero farla conoscere, come si rendono rubatori. Preparazione di grandi avvenimenti

Libro di Cielo, Volume 24, capitolo 1, 19 Marzo 1928

Libro di cielo Volume 24, PDF

Il ventiquattresimo volume degli scritti della Serva di Dio Luisa Piccarreta in formato PDF

Libro di cielo Volume 24, libro digitale

Il ventiquattresimo volume degli scritti della Serva di Dio Luisa Piccarreta in formato digitale (libro elettronico)