Libro di cielo, volume 32


Il trentaduesimo volume degli scritti della Serva di Dio Luisa Piccarreta
30. Come la Divina Volontà non cambia né azione, né modo: quello che fa in Cielo, fa in terra, il suo atto è universale ed unico. Chi non vive di mia Volontà riduce nell’ozio l’Artefice Divino e scappa dalle sue mani creatrici

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 30, 10 Novembre 1933

29. La Volontà Divina guida dell’anima, ed essa la raccoglitrice delle opere del suo Creatore. Come chi vive nella Divina Volontà riceve la trasmissione di ciò ch’è stato fatto prima in Dio e poi comunicato ad essa

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 29, 30 Ottobre 1933

28. Gesù trova il suo Cielo nella creatura; la sua Mamma Celeste e tutti nel Tutto, ed il Tutto in tutti. La Divina Volontà si fa rivelatrice e cede il suo Essere Divino alla creatura

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 28, 22 Ottobre 1933

27. Maestria ed arte divina. Il piccolo paradiso di Dio. Labirinto d’amore, virtù generatrice del Fiat. Dio in balìa della creatura

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 27, 15 Ottobre 1933

26. Scene incantevoli che Gesù gode nell’anima che vive nella sua Volontà. Chiamate continue che fanno Dio e la creatura

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 26, 1 Ottobre 1933

25. L’Umanità di Nostro Signore, sacrario e custoditrice di tutte le opere delle creature. Come l’amore non dice mai basta

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 25, 24 Settembre 1933

24. Come la Divina Volontà è la motrice e l’assalitrice, dà vita, richiama a vita e fa sorgere il ricordo di tutto. Accampamento divino. Come il moto della Volontà Divina forma sua vita nella creatura

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 24, 17 Settembre 1933

23. Come Nostro Signore sborsa il prezzo per comprare la sua Divina Volontà per darla alle creature. Il bagno nel Voler Divino. Il maricello dell’anima ed il mare grande di Dio

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 23, 10 Settembre 1933

22. Canali, commercio tra il Cielo e la terra, traffici dell’anima che vive nella Divina Volontà. Gara d’amore tra creatura e Creatore

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 22, 2 Settembre 1933

21. Come la Divina Maestà s’inclina verso la creatura quando la vede disposta a fare un atto di sua Volontà. Differenza che passa tra [chi fa e] chi vive nella Divina Volontà; come [quest’ultima] resta impastata nel Fiat

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 21, 20 Agosto 1933

20. Delirio e passione divina del Voler Divino di voler vivere insieme colla creatura. Il suo atto nuovo ed il Pittore Divino. Che significa vivere nel Voler Supremo

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 20, 13 Agosto 1933

19. Come la Celeste Regina cresceva insieme colla Divina Volontà e come possedeva il sole parlante. Gioie di Dio nella creazione dell’uomo. Potere che gli dava

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 19, 6 Agosto 1933

18. Chi fa la Divina Volontà, Le forma la sua abitazione, la quale serve di custodia, di difesa e di comodità alla stessa Divina Volontà. Le sue conoscenze formano la sua vita

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 18, 30 Luglio 1933

17. Ogni atto fatto nella Divina Volontà è anello di unione, vincolo di stabilità, fecondità perenne. Che significa un atto compiuto nella Divina Volontà

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 17, 8 Luglio 1933

16. Come nella Divina Volontà non ci sono fermate, facendosi ripetitrice della nostra vita. Compito che le viene affidato. Come Dio si adatta alla piccolezza umana

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 16, 29 Giugno 1933

15. Se regna la Divina Volontà nell’anima, Dio cerca Se stesso e si trova nella creatura, essa si cerca in Dio, e si trova nel suo centro divino

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 15, 25 Giugno 1933

14. L’intenzione forma la vita dell’azione, forma il velo per nascondere l’azione divina. L’Attore nascosto

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 14, 15 Giugno 1933

13. Come chi vive nella Divina Volontà riceve la forza creatrice della creazione continua. Affiatamento colla Divina Volontà

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 13, 4 Giugno 1933

12. Precipizio, porte ed inferno vivente dell’umano volere. Porte, scale e paradiso vivente della Divina Volontà. Necessità delle sue conoscenze, regalità che [si] acquista. La figlia del gran Re

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 12, 28 Maggio 1933

11. Come la Divina Volontà è miracolo permanente. Chi vive in Essa è la portatrice delle opere divine, ed i suoi campi sono la Creazione e la Redenzione

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 11, 25 Maggio 1933

10. Posticino d’amore che l’anima tiene nel suo Creatore, e posticino che Dio tiene nell’anima. Come la santità viene formata dai gradi dell’amore. Seme che getta Gesù; come prima fa i fatti e poi le parole

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 10, 14 Maggio 1933

9. La volontà: simbolo del soffio che, o accende o smorza. La Divina Volontà porgitrice dei suoi atti nell’atto della creatura

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 9, 7 Maggio 1933

8. Chi fa l’umano volere prende terra, e chi fa la Divina [Volontà] prende Cielo. Come Gesù sa fare tutte le arti. Gusto che prende nel lavorare. Come la creatura è la nobile principessa che scende dall’altezza del Cielo

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 8, 29 Aprile 1933

7. Come la vita di Gesù fu un continuo abbandono nelle mani del Padre. Chi vive nella Divina Volontà non interrompe mai il suo cammino - esempio dell’orologio - prende il Cielo in pugno e d’assalto

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 7, 23 Aprile 1933

6. Come in tutte le cose create, Dio tiene sempre da dirci: “Ti amo”. Come Gesù in tutti gli atti della sua vita racchiudeva amore, conquiste, trionfi

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 6, 16 Aprile 1933

5. E’ tanto l’amor divino, che giunge ad esaurirsi nelle opere sue. Gelosia della Divina Volontà. La piccola via della creatura in Essa

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 5, 9 Aprile 1933

4. Come il respiro ed il palpito di Dio è il ti amo; il suo amore generativo ed operante. Il più gran prodigio è chiudere la sua vita nella creatura

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 4, 2 Aprile 1933

3. La piccolezza nella Volontà Divina. Come le opere più grandi, Dio le fa gratuitamente. Esempio [ne sono] la Creazione e Redenzione, [e] così [sarà per] il Regno della Divina Volontà. Nell’Incarnazione i Cieli si abbassano

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 3, 26 Marzo 1933

2. Alimento che dà alla creatura l’Ente Supremo, che serve a far crescere l’anima ed a far crescere la vita divina nell’anima. La Divina Volontà, depositaria di tutti e di tutto

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 2, 19 Marzo 1933

1. Come le cose create sono le spoglie che coprono la Divina Volontà. Esempio d’un re travestito. Come la Creazione e la Redenzione stanno sempre in atto per chiamare la creatura ad operare insieme

Libro di Cielo, Volume 32, capitolo 1, 12 Marzo 1933

Libro di cielo Volume 32, PDF

Il trentaduesimo volume degli scritti della Serva di Dio Luisa Piccarreta in formato PDF

Libro di cielo Volume 32, libro digitale

Il trentaduesimo volume degli scritti della Serva di Dio Luisa Piccarreta in formato digitale (libro elettronico)